<
Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
Viaggi e Ricette

Viaggi e Ricette

travel local blog e food lover

Giovane sì, #Coglioneno. Campagna di sensibilizzazione per il rispetto del lavoro dei giovani creativi

Giovane sì, #Coglioneno. Campagna di sensibilizzazione per il rispetto del lavoro dei giovani creativi

Da qualche giorno in rete sta circolando una campagna di sensibilizzazione per il rispetto del lavoro dei giovani  creativi, si chiama Giovane sì, #Coglioneno. Io mi sento chiamata in causa e in obbligo a condividere e diffondere questa bellissima iniziativa di tre giovani ragazzi italiani. Troppe volte nella mia breve esperienza lavorativa, come giovane creativa, ho ricevuto proposte di lavoro con una “paga” inesistente oppure talmente misera da far ridere (2,50€ all’ora). Ho messo da parte il lavoro dei miei sogni, il lavoro per il quale ho studiato ed investito dei soldi (progettare itinerari culturali) e mi sono trovata un mestiere comune per avere uno stipendio. Ora che, da una anno a questa parte, ho il blog e sta andando anche abbastanza bene come visualizzazioni e seguito, si stanno riproponendo quelle ridicole aziende che richiedono collaborazioni con me per scrivergli un articolo AGGRATISSS. La mia risposta è ovviamente e semplicemente NO. In Italia si sta prendendo una bruttissima piega, e non solo per i lavori creativi, quanti giovani oggi accettano di fare stage o collaborazioni NON retribuite in cambio di semplice esperienza o visibilità? Troppi! E troppe aziende ne approfittano! Questa strada porta solamente alla svalutazione delle categorie professionali. Ragazzi svegliatevi!

Gli intenti della campagna di sensibilizzazione Giovane sì, #Coglioneno sono questi: 

#coglioneNo è la reazione di una generazione di creativi alle mail non lette, a quelle lette e non risposte e a quelle risposte da stronzi.

È la reazione alla svalutazione di queste professionalità anche per colpa di chi accetta di fornire servizi creativi in cambio di visibilità o per inseguire uno status symbol.

È la reazione a offerte di lavoro gratis perché ci dobbiamo fare il portfolio, perché tanto siamo giovani, perché tanto non è un lavoro, è un divertimento.

 Questo gennaio ZERO vuole unire le voci dei tanti che se lo sentono dire ogni volta. Vogliamo ricordare a tutti che siamo giovani, siamo freelance, siamo creativi ma siamo lavoratori, mica coglioni.

I video di sensibilizzazione sono questi: 

Per maggiori info visita il sito http://zerovideo.net/coglioneno

Condividi post

Repost 0

Commenta il post