<
Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
Viaggi e Ricette

Viaggi e Ricette

travel local blog e food lover

Il centro storico di Montagnana

La scorsa settimana vi ho raccontato della meravigliosa cinta muraria medievale di Montagnana, ma nel centro storico di questa cittadina possiamo trovare altri splendidi tesori. Siete pronti a percorrerli attraverso una bellissima passeggiata? Seguitemi. Di fronte al Castello di San Zeno, collocato a Porta Padova, si trova una villa palladiana, la bella Villa Pisani che fu commissionata nella metà del XVI secolo da Francesco Pisani ad Andrea Palladio. Sulla parte posteriore della Villa, affacciata su un elegante giardino, si apre un arioso portico sormontato da una loggia. L’atrio d’ingresso ospita quattro sculture di Alessandro Vittoria rappresentanti le stagioni. L’interno della Villa merita molto più che l’esterno, purtroppo essendo di proprietà privata è raramente visitabile. Il 30 Marzo in occasione dell’evento “Il Rinascimento a Montagnana” la Villa sarà eccezionalmente aperta al pubblico.

Il centro storico di Montagnana
Il centro storico di Montagnana

Proseguendo in via Carrarese si incontra il Municipio – Palazzo Sammicheli, realizzato verso il 1538. Il progetto dell’edificio è attribuito al noto architetto veronese Michele Sammicheli. L’ambiente di maggior pregio è dato dalla Sala Consiliare i cui soffitti sono caratterizzati da sofisticati e raffinati intagli lignei. Subito dopo il Municipio si sbuca in Piazza Vittorio Emanuele II con i suoi eleganti palazzi come il Listòn, Palazzo Zanella, il settecentesco Palazzo Valeri, il Monte di Pietà, il Palazzo della Loggia e tanti altri. 

Il centro storico di Montagnana

Affacciato su Piazza Vittorio Emanuele II si trova il Duomo di Santa Maria Assunta, se l’esterno non è niente di così esilarante l’interno è ricco di tesori preziosi. L’edificio presenta uno stile tardo gotico all’esterno mentre è rinascimentale all’interno. Si può notare che il Duomo è senza campanile, spuntano solo tre torrette campanarie e fu edificato dal 1431 al 1502. Il bellissimo portale esterno in marmo bianco è attribuito a Jacopo Sansovino. L’interno è caratterizzato da una sola navata a croce latina. 

Il centro storico di Montagnana

Una volta entrati dal magnifico portale e girandosi verso la controfacciata si possono vedere due affreschi databili tra il XV e il XVI secolo, uno raffigurante il David con la testa del gigante Golia l’altro Giuditta Vittoriosa, sono stati attribuiti a Giorgione. 

Il centro storico di Montagnana
Il centro storico di Montagnana

Sulla parete di sinistra campeggia la grande tela della Battaglia di Lepanto, opera attribuita a Giulio de Rossi, dalla parte opposta si trova la tavola della Madonna in trono con Bambino e Santi di Giovanni Bonconsiglio, seguita appena più in là da una tela raffigurante S. Caterina e Santi, opera dello stesso autore. 

Il centro storico di Montagnana

Sulla sinistra troviamo l’antica Cappella della Madonna del Rosario. I due bracci del transetto infine è caratterizzato dalle grandi absidi degli altari che li chiudono: sulla sinistra l’altare del Santissimo, attorniato da affreschi del Bonconsiglio, sulla destra vi è la cappella dell’antica, nobile casata Abriani con l’altare ora dedicato a S. Antonio

Il centro storico di Montagnana
Il centro storico di Montagnana
Il centro storico di Montagnana

Merita una visita anche la Chiesa di San Francesco, citata nei documenti dal 1350, in realtà potrebbe essere anche più antica come dimostrano alcuni elementi romanici in facciata. Lungo via Scaligera all’incrocio con via dei Montagnana si trova il mirabile edificio del XIV secolo, fu probabilmente residenza della moglie del Gattamelatta. Gli elementi di spicco sono il portale in pietra finemente istoriato e la splendida pentafora centrale al piano nobile. 

Il centro storico di Montagnana

Condividi post

Repost 0

Commenta il post