<
Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
Viaggi e Ricette

Viaggi e Ricette

travel local blog e food lover

EXPO Milano 2015: il padiglione Italia

Nonostante i numerosi problemi del nostro Bel Paese, le critiche a questa Esposizione Universale e mille dicerie, ho ancora molto orgoglio italiano che mi ha spinto prima di tutto a voler partecipare ad un evento mondiale organizzato da noi e in secondo luogo, appena entrata all’EXPO Milano 2015, visitare il Padiglione Italia. Collocato lungo il Cardo, la diagonale minore del rombo che costituisce il sito espositivo, il Padiglione si compone di 4 edifici (nei quali si trovano gli stand delle varie Regioni), Palazzo Italia, l’Albero della vita e Piazza Italia (il punto d’incontro tra Cardo e Decumano).

EXPO Milano 2015: il padiglione Italia

L’Albero della vita, davvero bellissimo, soprattutto alla sera con il suo spettacolo di luci e colori, simboleggia l’inizio del percorso. Le sue radici affondano infatti prima nel Palazzo Italia poi si estendono nelle altre aree disposte idealmente in 4 parti, divise al centro da Piazza Italia, in cui trovare ed assaggiare alcune delle eccellenze enogastronomiche Italiane: gelato, pizza, birra, vino, caffè, latticini e salumi.

EXPO Milano 2015: il padiglione Italia

Palazzo Italia: l’esposizione è stata elaborata dal direttore artistico Marco Balich ed interpretata architettonicamente dallo studio Nemesi. La struttura del Palazzo Italia trae ispirazione dalla natura, vuole essere una foresta urbana. L’intreccio di materiale che caratterizza l’esterno del padiglione rappresenta infatti le radici degli alberi; la costruzione è formata da uno speciale cemento biodinamico capace di catturare lo smog assorbendo inquinanti presenti nell’aria e trasformandoli in sali inerti, proprio come gli alberi assorbono anidride carbonica per trasformarla in ossigeno.

EXPO Milano 2015: il padiglione Italia

All’interno il percorso si snoda lungo 4 filoni narrativi:

  1. La potenza del saper fare in cui vengono celebrati uomini e donne che con creatività ed intuizione hanno saputo innovare un sapere antico.
  2. La potenza della bellezza, si sa che la bellezza italiana è una potenza assoluta e in questa sala ci si immerge proprio nelle sue meraviglie: colline, montagne, piazze, facciate storiche e monumenti. Le immagini sono proiettate all’interno di specchi come caleidoscopi, in cui al centro c’è sempre l’uomo, la nostra immagine riflessa. Senza dubbio un bel divertimento per grandi e piccoli.
  3. La potenza del limite, in questa sala vengono presentati progetti molto interessanti che fanno capire come, a volte, da un limite possa nascere un’innovazione e perché no, una soluzione per il futuro del Pianeta. Un esempio? Due ragazze siciliane sono riuscite a creare filo tessile dagli scarti delle arance.
  4. La potenza del futuro, l’Italia è il Paese più biodiverso d’Europa e viene illustrata qui la sua grande diversità attraverso una pianta per ogni Regione italiana come simbolo della sua storia, della sua cucina, delle sue tradizioni e del suo futuro.
EXPO Milano 2015: il padiglione Italia
EXPO Milano 2015: il padiglione Italia
EXPO Milano 2015: il padiglione Italia
EXPO Milano 2015: il padiglione Italia
EXPO Milano 2015: il padiglione Italia

All’interno del Palazzo Italia il visitatore è esposto ad altre esperienze tra cui la mostra dei mercati ortofrutticoli tramite webcam, laboratori di oltre 750 scuole, l’auditorium sede degli eventi e convegni sul tema EXPO Milano 2015 e infine la terrazza dove si trova il ristorante.

Mi è piaciuto? Il complesso del Padiglione Italia assolutamente sì, per Palazzo Italia mi aspettavo qualcosina in più vista l’ora e mezza circa di attesa per poter entrare. A presto con un breve racconto degli altri padiglioni che ho visitato il 2 giugno e di quelli che visiterò questa domenica. Vi darò anche le mie preferenze ovviamente!

 

Condividi post

Repost 0

Commenta il post