<
Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
Viaggi e Ricette

Viaggi e Ricette

travel local blog e food lover

Il mio itinerario di viaggio in Umbria: terza tappa Perugia

Il mio itinerario di viaggio in Umbria: terza tappa Perugia
Il mio itinerario di viaggio in Umbria: terza tappa Perugia
Il mio itinerario di viaggio in Umbria: terza tappa Perugia
Il mio itinerario di viaggio in Umbria: terza tappa Perugia

11 agosto, Perugia.

Il capoluogo umbro, devo essere sincera, è affascinante ma non così particolarmente bello a livello di edifici e strade; in un’ipotetica lista di gradimento, tra tutte le città viste in Umbria, sarebbe all’ultimo posto. Per carità non voglio dire che non merita anzi, è solo che avevo delle aspettative più alte essendo Perugia la capitale. La città è a misura d’uomo, si passeggia tranquillamente per tutto il cuore della città. Il nostro percorso è durato mezza giornata, comprese le soste per mangiare, siamo sbucati con le scale mobili vicino ai giardini Carducci ed abbiamo proseguito dritti fino in Piazza IV Novembre attraversando il Corso Vannucci. In questa zona da non perdere sono il Collegio del Cambio, il Palazzo dei Priori, la Galleria Nazionale dell’Umbria che occupa il secondo e terzo piano del Palazzo dei Priori e la bella Fontana Maggiore con la sua straordinaria decorazione, opera dei fratelli Pisano. Bella la Cattedrale di S. Lorenzo e la sua gradinata che dall’alto regala la vista migliore su Piazza IV Novembre. Da non perdere la Terrazza del Mercato Coperto, in Piazza Matteotti, una loggia trecentesca dalla quale ammirare un splendido panorama del Subasio e della Valle Umbra. Abbiamo fatto tappa al Pozzo Etrusco (3€ per il biglietto che è valido anche per entrare nella Cappella di S. Severo con l’affresco di Raffaello e Perugino ed al Museo del Cassero), in Piazza Danti al n° 18 si trova l’ingresso. Siamo scesi lungo le sue strette scale, caratterizzato da pareti ricoperte di muschio inumidito dalle vene d’acqua che scendono lungo il pozzo. Dopo un bella passeggiata lungo via C. Battisti siamo giunti all’Arco Etrusco, da qui, chiedendo informazioni, siamo giunti all’Università di Chimica, Biologia e Biotecnologia poiché non volevamo perdere il gioiellino conservato al suo interno: un bel mosaico romano a tessere bianche e nere con Orfeo e le fiere, si pensa appartenesse alle antiche terme romane. Siamo poi risaliti per la caratteristica via pensile dell’Acquedotto ed imboccando successivamente la caratteristica via medievale dei Priori, passando la Chiesa di S. Filippo Neri prima e la Torre degli Sciri dopo con i suoi 46 metri di pietra levigata, siamo giunti sulla piazzetta Madonna della Luce. Due chiese cinquecentesche affiancate caratterizzano questa piazzetta, quella della Madonna della Luce e la chiesa di S. Luca. Poco più avanti si trovano la bella chiesa dalle murature rosa tenue di S. Francesco al Prato e l’Oratorio di S. Bernardino, un gioiello d’architettura e decorazione scultorea rinascimentale. Giusto per dare il colpo finale alle nostre gambe, abbiamo percorso tutta la panoramica via della Cupa fino all’Arco della Mandorla.  

Dove parcheggiare: in Piazza Partigiani, parcheggio a pagamento.

Dove alloggiare: al B&B Percorso Verde, fuori dal caos cittadino in una zona tranquilla a pochi km da Perugia.

Dove mangiare: vi consiglio la Bottega di Perugia, ha due punti vendita, uno in piazza Morlacchi e l’altro in Borgo XX Giugno, qui potrete assaporare degli ottimi panini da farcire a piacimento con affettati e/o verdure in ottimo stile street food, ottimo ed economico.

 

Vedi le altre tappe del mio viaggio:

Gubbio

Assisi

Orvieto

Todi

Spoleto

Il mio itinerario di viaggio in Umbria: terza tappa Perugia
Il mio itinerario di viaggio in Umbria: terza tappa Perugia
Il mio itinerario di viaggio in Umbria: terza tappa Perugia
Il mio itinerario di viaggio in Umbria: terza tappa Perugia

Condividi post

Repost 0

Commenta il post