<
Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
Viaggi e Ricette

Viaggi e Ricette

travel local blog e food lover

Soave, degustazione e splendidi panorami

Soave, degustazione e splendidi panorami

Un paio di domeniche fa, insieme ad un’amica, Selene di viaggiosostenibile.com, ho visitato Soave per la prima volta. Si tratta di un piccolo borgo medievale, esso rappresenta la terza attrazione turistica più importante che offre il territorio veronese, dopo Verona città ed il Lago. Arrivando nei pressi di Soave si comincia subito a sgranare gli occhi. Dolci colline s’innalzano dalla campagna, e già dall’autostrada A4 si può ammirare il bellissimo Castello. Sorge nel punto più alto della collina, la sua cinta muraria sembra invece abbracciarla, come per proteggere l’intera cittadina.

Soave, degustazione e splendidi panorami

Soave è famosissima soprattutto per la produzione di vino, il più conosciuto è forse il Soave, un vino bianco semplice e leggero, ma non c’è solo lui. Non ci siamo fatte mancare la degustazione in una cantina storica, noi siamo state accolte da Coffele. La cantina è collocata in un affascinante palazzo del seicento, in centro storico. Molto bello e suggestivo anche il cortile interno, alcuni turisti sono attratti anche grazie a questa location. Coffele è riuscita ad ottenere la certificazione biologica grazie a sistemi di coltivazione rispettosi della natura, escludendo diserbanti e concimazioni chimiche.

Soave, degustazione e splendidi panorami

Da Coffele una gentile e preparata ragazza ci ha raccontato molti dettagli interessanti, e fatto degustare ben sei vini, accompagnati da salumi e formaggi al costo totale di 12,00 €. I vini assaggiati sono stati i seguenti: - Soave DOC millesimato brut, ha una struttura freschissima, è adatto per aperitivo ed antipasto. – Soave DOC classico, ha una acidità equilibrata e floreale, è un vino semplice, ottimo con i primi piatti. – Cà Visco Soave DOC classico, ha base garganega ed un 35% di Trebbiano, dal sapore fruttato. È stato premiato con tre bicchieri gambero rosso. – Valpolicella DOC, definito il cugino rosso del Soave, ha una caratteristica amarotica. Adatto ai secondi piatti di carne rossa. – Nuj rosso del Veneto IGT, composto da Merlot, Cabernet Franc e Sauvignon, riposa in piccole botti di rovere per 22/24 mesi. Accompagna piatti ricercati. – Recioto di Soave DOCG millesimato dolce, un buon spumante.

Soave, degustazione e splendidi panorami

Dopo pranzo, (vi consiglio di prenotare alla trattoria La Rocca Bigoleria per assaggiare uno o più dei loro sughi speciali, ne contano più di 200) abbiamo smaltito con una bella passeggiata lungo la cinta muraria per raggiungere il Castello. Le origini del Castello risalgono agli inizi del X secolo mentre le mura sono di tre secoli più tardi. Le mura comprendono 24 torri, in buono stato di conservazione.

Soave, degustazione e splendidi panorami
Soave, degustazione e splendidi panorami

Il fortilizio è caratterizzato da un’alta torre centrale “il Mastio”, attorno alla quale si sviluppano i giri delle mura che separano tre cortili ed un piccolo cortile pensile. Le stanze visitabili sono tre, arredate finemente e ben tenute, ma sinceramente mi aspettavo qualcosa di più dagli interni. Il clou della visita è stata la salita al Mastio, dal quale si può godere di uno dei più bei panormi dei Monti Lessini e della Pianura Padana. Unica nota dolente il prezzo del biglietto, 7,00 € sono sicuramente esagerati. Gli orari di apertura sono: estivo 9/12 – 15/18.30 invernale 9/12 – 14/16.

Soave, degustazione e splendidi panorami

Il panorama dal castello comunque è a dir poco sorprendente. Trasmette una sensazione di pace, benessere, tranquillità. Avrei potuto stare tranquillamente delle ore a scrutare l’orizzonte e le bellissime colline, a sgomberare la mente da qualsiasi pensiero e riempire occhi, cervello e cuore di quella natura circostante fantastica.

Soave, degustazione e splendidi panorami
Soave, degustazione e splendidi panorami

Condividi post

Repost 0

Commenta il post