<
Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
Viaggi e Ricette

Viaggi e Ricette

travel local blog e food lover

La sponda veneta del Lago di Garda

Gli antichi romani che colonizzarono queste terre nel primo secolo avanti Cristo lo chiamarono Lacus Benàcus. Il nome attuale “Lago di Garda” nasce nel Medioevo, quando la città di Garda, un ricchissimo centro di traffici commerciali era politicamente predominante tra gli altri borghi rivieraschi. La riva veneta del lago è detta Riviera degli Ulivi per la singolare coltivazione che vi viene praticata. Il Lago di Garda rappresenta uno splendido scenario naturale dalle tinte cariche di verde e azzurro. Piacevolissime sono le passeggiate nel lungolago, grazie anche al clima particolare di queste zone, venti e correnti infatti fanno sì che il Lago sia un luogo ideale per la pratica degli sport velici. 

La sponda veneta del Lago di Garda

Procedendo  da nord verso sud i principali centri di interesse turistico della sponda veneta del Lago sono: Malcesine, collocato al limite tra Veneto e Trentino, sulle falde del Monte Baldo, sorge attorno ad una rocca scaligera. Malcesine è situata dove il lago va restringendosi sempre più. Di grande interesse archeologico questa località ospita il Museo di Storia Naturale del Garda e del Monte Baldo. Brenzone, nel quale si riconoscono le rovine del maniero dei Conti di Brenzone; qui troviamo anche la chiesa romanica di San Zeno con affreschi del ‘400. Torri del Benaco, di sicuro interesse il suo caratteristico porto di origini medievali, protetto dall’alto da un castello eretto dagli Scaligeri verso la fine del ‘300. Fantastica la ricchezza della sua vegetazione. Garda, sorta in epoca antichissima ai piedi del Monte Baldo, nel medioevo divenne il centro più importante a tal punto di dare il proprio nome all’intero lago. Importanti edifici si affacciano sul lungolago alberato. 

La sponda veneta del Lago di Garda

Bardolino, questo villaggio di pescatori vanta origini preistoriche, famoso in tutto il mondo per il suo vino. Di interesse storico artistico sono la chiesetta di San Zeno risalente all’età carolingia e la romanica chiesa di San Severo. Per godere di uno splendido panorama si può salire per quattro km all’eremo dei camaldolesi. Lazise, nei pressi del suo porticciolo sorgono la chiesa di S. Nicolò con affreschi del ‘300 della scuola giottesca e la Dogena Veneta, una costruzione del ‘500. Peschiera, abitata già in epoca preistorica da popolazioni palafitticole, rappresentava una grande importanza strategica poiché garantiva il controllo sulla navigazione tra il lago ed il Mincio. A pochi km da Peschiera sorge Gardaland, il parco divertimenti numero uno in Italia.

Nelle località turistiche della Riviera degli Ulivi si possono scoprire il sapore particolare della gastronomia del posto a base di pesce di lago come tinche, anguille, lucci, persici preparati in deliziosi risotti, paste, timballi, arrosti e bolliti.                                                                                

Condividi post

Repost 0

Commenta il post