<
Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
Viaggi e Ricette

Viaggi e Ricette

travel local blog e food lover

Una grande città d'arte e non solo: Padova

Vi voglio parlare di una città che adoro, una città d’arte che ho vissuto tutti i giorni per quasi quattro anni, è Padova. Antica sede vescovile e universitaria, è bagnata dal Bacchiglione ed è collegata per mezzo di canali navigabili al Po e, tramite la Riviera del Brenta, alla laguna di Venezia. Tra i suoi centri di attrazione turistica, uno dei più importanti e più conosciuti è senza dubbio la Basilica di Sant’Antonio, importantissimo luogo di culto. L’edificio costruito nel XIII secolo associa armonicamente elementi romanici (la facciata a campana), gotici (pianta del deambulatorio con cappelle radiali), bizantini (le cupole rivestite di piombo) e moreschi (i diversi campanili sottili e slanciati). All’interno conserva moltissime opere d’arte come gli affreschi trecenteschi di Altichiero e Giusto de’ Menabuoi e sculture del massimo esponente del primo rinascimento fiorentino: Donatello. Sul piazzale antistante la Basilica merita una visita anche la Scuola del Santo con gli affreschi giovanili di Tiziano Vecellio.

Basilica di Sant'Antonio (foto presa da Google immagini)

Basilica di Sant'Antonio (foto presa da Google immagini)

Altro monumento di grandissima importanza si trova nel centro storico di Padova ed è la Cappella degli Scrovegni che presenta, all’interno, il più importante ciclo di affreschi di Giotto, in un perfetto stato di conservazione. E’ aperta tutto l’anno tranne Natale, S. Stefano e Capodanno dalle 9.00 alle 19.00, obbligatoria la prenotazione perché si entra a piccoli gruppetti (tel 049/2010020 oppure online http://www.cappelladegliscrovegni.it). Il costo del biglietto è 10€ comprensivo di sala multimediale e Palazzo Zuckermann. 

Cappella degli Scrovegni (foto presa da Google immagini)

Cappella degli Scrovegni (foto presa da Google immagini)

Nelle vicinanze si trova la Chiesa degli Eremitani, qui, nella Cappella Ovetari si possono ammirare i resti del primo ciclo dipinto da Andrea Mantegna; nella Cappella Sanguinacci, invece, sono visibili resti di affreschi di Giusto de’ Menabuoi. Nell’ex convento degli Eremitani ha sede il Museo Civico. Altro luogo da visitare assolutamente è il Duomo e soprattutto l’annesso Battistero decorato da affreschi di Giusto de’ Menabuoi. Aperto dalle 10.00 alle 18.00, il costo del biglietto è 2,80€. Consiglio anche una visita al , sede dell’antichissima Università, con il Teatro Anatomico, la cattedra di Galileo Galilei, l’Aula Magna o al celebre Orto Botanico del 1545 per ricordare la tradizione scientifica della “dotta” Padova.

Battistero (foto presa da Google immagini)

Battistero (foto presa da Google immagini)

Padova però non è soltanto arte e cultura, è anche una città del divertimento con le sue tante discoteche e locali notturni, per non parlare dei locali da aperitivo dove si può bere il vero e famoso spritz, vi consiglio i localini nelle viuzze del Ghetto adiacenti alla Piazza delle Erbe. In questa città troverete tantissimi ristoranti e pizzerie per non parlare dei numerosi ristoranti multietnici, io adoro il locale Brasiliano Bon Boi ed il ristornate Messicano Bistrò

A Padova si può fare anche tantissimo shopping, pure di lusso in via San Fermo.

Infine non dimenticate di vedere la Piazza più grande di Padova che è oltretutto considerata la Piazza più grande d’Europa: meravigliosa ed incantevole Prato della Valle

Prato della Valle (foto presa da Google immagini)

Prato della Valle (foto presa da Google immagini)

Condividi post

Repost 0

Commenta il post