<
Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
Viaggi e Ricette

Viaggi e Ricette

travel local blog e food lover

Una passeggiata ad Este

Este è un bel paese in provincia di Padova, collocato ai piedi dei Colli Euganei. Ci sono stata numerose volte, ma la scorsa domenica, insieme ad un gruppo di circa 30 persone, ho percorso il suo centro storico con una guida turistica che ci ha raccontato, per circa un’ora e mezza, numerosi ed interessanti dettagli della vivace cittadina. Assoguide, in collaborazione con il Comune di Este, sta sperimentando queste visite ogni prima domenica del mese, aperte a chiunque e totalmente gratuite.

Giardini

Giardini

Dopo esserci trovati davanti al Museo Atestino, ed alcune nozioni sulla meravigliosa cinta muraria che ospita i famosi giardini di Este, siamo andati in direzione del Duomo dove, una volta entrati, la guida ci ha raccontato brevemente la storia dei popoli che dominarono Este. Il Duomo non è affascinante all’esterno ma custodisce dei tesori inestimabili, primo fra tutti la pala del Tiepolo, Santa Tecla intercede per la liberazione di Este dalla pestilenza, che è certamente l’opera di maggior prestigio (attualmente in restauro).

Santa Tecla

Santa Tecla

Molto bello l’altare del Santissimo Sacramento del ‘700 opera del Corradini. Importante la rappresentazione di Santa Tecla (patrona di Este) del ‘600. Mentre l’altare della Madonna è prestigioso per i marmi utilizzati.

Duomo particolare

Duomo particolare

Duomo particolare

Duomo particolare

La passeggiata è proseguita verso l’incantevole Arco Cornaro, datato XVI sec. opera del Falconetto. Quest’arco un tempo era il portale d’accesso della villa di famiglia Cornaro.

Arco Cornaro

Arco Cornaro

Siamo successivamente entrati nei meravigliosi giardini di Este dalla Porta del Soccorso, suddivisa in tre parti: il corridoio, la torre ed il torrione.

Porta del Soccorso

Porta del Soccorso

Dopo aver velocemente attraversato i giardini siamo sbucati in Piazza Ghetto, la piazza più importante. Qui si trovano il Municipio (‘600) ed il Palazzo Scaligero, sede del Podestà, all’interno di quest’ultimo è presente la biblioteca, considerata la più rilevante della zona.

Piazza Ghetto

Piazza Ghetto

Poco più avanti è collocata la bella Porta Vecchia, al di là di essa, verso la fine del ‘600, sorgeva il porto di Este! (non l’avrei mai immaginato!)

Porta Vecchia

Porta Vecchia

La visita è terminata presso l’incantevole Chiesa di S. Martino, la chiesa più antica di Este. Il primo nucleo si narra che sia sorto addirittura in epoca longobarda, ma secondo testimonianze storiche certe il complesso è di epoca Romana. Mi ha colpito molto questa chiesetta, per la sua forma caratteristica, per l’altare in marmo bianco davvero suggestivo, per il tetto a capriate in legno, tipico del ‘200. Interessante la Cappella di San Lorenzo con affreschi del ‘300 che richiamano un po’ il grandissimo Giotto. Un’ ulteriore particolarità è il campanile pendente, forse in pendenza già dal ‘300.

Chiesa di S. Martino

Chiesa di S. Martino

Chiesa di S. Martino

Chiesa di S. Martino

È stata una piacevolissima passeggiata, alla scoperta di piccoli ma importanti dettagli di una città che fino ad ora mi erano sempre sfuggiti. Partecipatevi se potete. Per restare aggiornati sulle prossime date ed orari di visita vi consiglio di seguire la pagina facebook Este in centro.

Condividi post

Repost 0

Commenta il post

Elisa 06/10/2016 15:23

Io sono di Este. il "Palazzo Scaligero" nella Piazza Maggiore è sede del Gabinetto di Lettura. La biblioteca è ospitata nella bellsima Villa Ada Dolfin Boldù :-)

Viaggi e Ricette 06/10/2016 15:27

Grazie Elisa della tua precisazione. Io ho riportato le informazioni date dalla guida. Può essere che si sia espressa male oppure ho capito male io.