<
Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
Viaggi e Ricette

Viaggi e Ricette

travel local blog e food lover

Città italiane da visitare: Urbino, cosa vedere in un giorno

Urbino

Urbino

Chi arrivi a Urbino ignaro e della sua storia e della sua importanza si trova di fronte a una sorpresa straordinaria, anzi a un miracolo. Nel giuoco delle colline che sopportano le strade d'accesso ecco che appare un palazzo fatato che il tempo non ha sfregiato né intaccato. È un salto indietro nel tempo, un tuffo nella purezza e nella libertà dello spirito.

(Carlo Bo)

Urbino mi ha sorpreso tantissimo anche se ne conoscevo già la storia e la ricchezza, soprattutto artistica. Ma studiare sui libri non è come scoprire ed ammirare dal vivo!

Urbino è una di quelle città italiane da visitare almeno una volta nella vita. Se avete una giornata intera a disposizione vi basterà per vedere il meglio della città. Di seguito vi suggerisco cosa non perdere per una visita ad Urbino in un giorno, è l'itinerario che ho seguito io durante il mio soggiorno.

Galleria Nazionale delle Marche

Galleria Nazionale delle Marche

Il Palazzo Ducale voluto da Federico da Montefeltro, fu costruito nel corso del XV sec. Nel 1912 all’interno del Palazzo è stata allestita la Galleria Nazionale delle Marche composta da 80 ambienti tra 1° e 2° piano. All’ingresso del Palazzo - Galleria ci si trova di fronte al bellissimo cortile d’onore, contornato sui quattro lati da un portico ad archi. All’interno della Galleria si trovano opere molto importanti e bellissime, per citarne alcune tra le più famose troviamo: la città ideale di Leon Battista Alberti e Luciano Laurana, si tratta di una silenziosa veduta architettonica dove le geometrie perfette degli edifici misurano e scandiscono gli spazi, è a ragione divenuta simbolo della cultura umanistica urbinate, caratterizzata da un tono inconfondibile, fatto di misura e rigore.

la città ideale, dipinto

la città ideale, dipinto

La flagellazione (1450) e la Madonna di Senigallia (1470) di Piero della Francesca. Piero della Francesca fu uno dei promotori e dei protagonisti del clima intellettuale urbinate. I tratti fondamentali del suo linguaggio sono organizzazione prospettica e ritmica, semplificazione geometrica, luce altissima che schiarisce le ombre e intride i colori.

All’interno della Galleria ci sono opere anche dei famosissimi Tiziano con la Resurrezione e l’ultima cena (1542) e Raffaello con la Muta (1507).

La Galleria Nazionale delle Marche è aperta dal martedì alla domenica dalle 8,30 alle 19.15. Il costo del biglietto è € 7,50.

Oratorio di S.Giovanni

Oratorio di S.Giovanni

Vicinissimo al Palazzo Ducale si trova il Duomo di Urbino, in stile neoclassico della fine del ‘700. Presenta una pianta e croce latina, tre navate bianche e una maestosa cupola. Molto bella anche la facciata.

Nell’Oratorio di S. Giovanni si possono ammirare i grandi affreschi dei fratelli Salimbeni datati ai primi anni del 1400, si tratta di una delle rappresentazioni più riuscite del gotico internazionale di tutta la regione Marche. Si notano una minuziosa cura dei dettagli e bellissimi colori. Il ciclo pittorico illustra scene della vita di S. Giovanni Battista e una impressionante crocifissione che occupa tutta la parete absidale. L’Oratorio è aperto dal lunedì al sabato con orario 10/13 – 15/18 e domenica 10/12.30. Il costo del biglietto è € 2,50.

Crocifissione all'interno dell'Oratorio

Crocifissione all'interno dell'Oratorio

La Casa Natale di Raffaello è il luogo dove nacque e dove visse i primi anni della sua formazione artistica. È la casa che acquistò il padre, Giovanni Santi, costruita nel XV sec., che a sua volta fu pittore e poeta molto importante e conosciuto. All’interno della casa si trovano numerose opere d’arte legate alla figura di Raffaello ed alla ricca storia urbinate in campo artistico. La casa è aperta dal lunedì al sabato dalle 9.00 alle 19.00 e alla domenica con i seguenti orari 10/13 – 15/18. Il biglietto d’ingresso costa € 3,50.

In piazzale Roma si trova il Monumento a Raffaello, si tratta di una statua in bronzo realizzata dallo scultore Luigi Belli (1894 – 97) per volontà dell’Accademia Raffaello.

casa natale di Raffaello

casa natale di Raffaello

La Fortezza Albornoz è collocata in cima al monte più alto di Urbino, per questo da qui si può godere di uno spettacolare panorama sulla città. La Fortezza fu realizzata nella seconda metà del XIV sec. in funzione difensiva, subì poi numerose trasformazioni, distruzioni e ricostruzioni. L’attuale struttura presenta un impianto rettangolare con due torri semicircolari e bastioni. Al suo interno ospita un museo con ritrovamenti archeologici ed equipaggiamento da guerra. È aperta dal lunedì alla domenica con i seguenti orari: invernale 8/18 estivo 8/20.

 

Dove parcheggiare: noi abbiamo lasciato la macchina al centro commerciale Porta Santa Lucia, il parcheggio è a pagamento ma comodissimo, a due passi dal centro storico.

panorama dalla Fortezza Albornoz

panorama dalla Fortezza Albornoz

Condividi post

Repost 0

Commenta il post